Edifici antisismici prefabbricati modulari


Abbiamo due brevetti depositati riguardanti edifici antisismici prefabbricati.

Il primo brevetto è già stato rilasciato e riguarda il vincolo dell'edificio al basamento.

Il secondo, in attesa di approvazione, concerne la struttura dell'edificio.

Per il vincolo rivendicato con il primo brevetto, rispetto al basamento, l'edificio può spostarsi e girare orizzontalmente in ogni direzione entro misure lineari ed angolari maggiori di quelle di spostamenti, che possano essere causati da terremoti della massima magnitudo prevedibile nel luogo in cui sorge l'edificio.

Quando è in atto un terremoto, l'edificio asismico non viene scosso dal basamento, poiché basamento ed edificio reciprocamente possono spostarsi ed oscillare orizzontalmente in tutte le direzioni.

Similmente, durante un terremoto, un aereo od un uccello in volo non vengono scossi dal suolo.

Le scosse sismiche possono danneggiare un normale edificio, particolarmente alla sua base ( fig. 3 ), motivo per il quale la parte inferiore degli edifici tradizionali è robusta e quindi pesante.

Inoltre le scosse sismiche fanno oscillare un edificio tradizionale, motivo per il quale la sua struttura deve essere robusta e quindi pesante, in misura tale da sopportare tali oscillazioni.

Il secondo brevetto riguarda la struttura dell'edificio modulare resistente al terremoto, il quale è vincolato al basamento in accordo con il primo brevetto.

Poiché l'edificio antisismico non viene scosso dal terremoto, la struttura modulare dell'edificio antisismico è leggera ed al contempo solida, inoltre essa non consiste di muri, pilastri e travi tradizionali.

I moduli antisismici strutturali in acciaio, sia verticali che orizzontali, che formano la struttura dell'edificio modulare prefabbricato, vengono prodotti industrialmente e successivamente assemblati in loco.

Infine, durante un terremoto, l'edificio antisismico, vincolato al basamento secondo il primo brevetto e strutturato secondo il secondo brevetto, non provoca la liquefazione del suolo e quindi l'edificio resistente al terremoto non si inclina e non sprofonda ( fig. 1 e 2 ). 

Ciò è dovuto al fatto che il peso dell'edificio antisismico brevettato è apprezzabilmente inferiore rispetto a quello degli attuali edifici, sia tradizionali che antisismici.

E sopra tutto è dovuto al fatto che, durante il terremoto, il basamento rimane solidale con il suolo e non viene mosso, rispetto al suolo, ne a causa delle scosse sismiche ne a causa dell'inerzia dell'edificio.